Politici e Sindacalisti: salvi gli accrediti della contribuzione figurativa presentati entro il 31.12.2020

L'Inps, con proprio messaggio n. 1168 del 19.3.2021, comunica che la legge 26 febbraio 2021, n. 21, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 51 del 1° marzo 2021, di conversione in legge del decreto-legge 31 dicembre 2020, n. 183, ha inserito il comma 1-bis all'articolo 11 del medesimo decreto, disponendo la proroga dei termini in materia di contribuzione figurativa per cariche elettive e sindacali.
In particolare, tale comma dispone che: “Per il solo anno 2019, i termini di cui all'articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 16 settembre 1996, n. 564, e all'articolo 38, comma 3, della legge 23 dicembre 1999, n. 488, sono differiti al 31 dicembre 2020”.

In attuazione di tale disposto normativo, le Strutture territoriali dell’Istituto, dovranno riesaminare tutte le istanze presentate entro l’anno 2020, riferite all’anno 2019, pervenute oltre la scadenza del 30 settembre 2020, in quanto i termini di presentazione delle stesse sono stati differiti al 31 dicembre 2020.