Permessi di Soggiorno : proroga scadenza al 30.4.2021

Il Ministero dell'Interno - Direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere - con circolare n. 400/C/2021 del 19.1.2021, comunica che per effetto della pubblicazione del D.L. n. 2 del 14.1.202, il quale ha ulteriormente prorogato gli effetti degli atti amministrativi in scadenza, " i permessi di soggiorno e i titoli di cui all'articolo 103, commi 2-quater e 2-quinquies, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, compresi quelli aventi scadenza sino al 30 aprile 2021, conservano la loro validità fino alla medesima data " .

Quindi , per effetto della citata disposizione , la validità delle autorizzazioni al soggiorno in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 30 aprile 2021 è stata prorogata sino a tale ultima data - cioè il 30 aprile 2021 - ivi compresi i termini per le conversioni, i documenti di viaggio e la validità dei nulla osta.

La proroga, fino al 30 aprile 2021, riguarda :

  • permessi di soggiorno dei cittadini di Paesi terzi;
  • i termini per la conversione dei permessi di soggiorno da studio a lavoro subordinato e da lavoro stagionale a lavoro subordinato non stagionale;
  • le autorizzazioni al soggiorno emesse dall’autorità di uno Stato membro dell’Unione europea e validi per il soggiorno in Italia (di cui all’articolo 5, comma 7, del testo unico di cui al decreto legislativo n.286 del 1998);
  • i documenti di viaggio per i titolari dello status di rifugiato (di cui all’articolo 24 del decreto legislativo 19 novembre 2007, n. 251);
  • la validità dei nulla osta rilasciati per lavoro stagionale (di cui all’articolo 5, comma 7, del testo unico di cui al decreto legislativo n. 286 del 1998);
  • la validità dei nulla osta rilasciati per il ricongiungimento familiare (di cui agli articoli 28, 29 e 29-bis, del decreto legislativo n. 286 del 1998);
  • la validità dei nulla osta rilasciati per lavoro per casi particolari (di cui agli articoli 27 e seguenti del decreto legislativo n. 286 del 1998), tra cui dirigenti, personale altamente specializzato, ricerca, blue card, trasferimenti infra-societari.