21.9.1990 – 21.9.2020 : 30 anni fa l’uccisione del Giudice Rosario Livantino

Il giudice Rosario Livantino avrebbe compiuto 38 anni il 3 ottobre 1990 , i boss della Stidda lo uccisero il 21 settembre del 1990 lungo la statale 640 , mentre si recava , senza scorta , al tribunale di Agrigento .

Il giudice Levantino era disarmato e non ci fu scampo per lui : capì cosa stava accadendo , corse lungo una scarpata , ma i killer lo raggiunsero.

A soli 26 anni era già al tribunale di Caltanissetta , subito dopo alla Procura di Agrigento , come Pubblico Ministero , e nel 1981 magistrato presso il Tribunale di Agrigento .

Livantino aveva compreso l'evolversi del fenomeno mafioso in provincia di Agrigento , con le ramificazioni e gli affari .

Una volta , all'inaugurazione della caserma dei carabinieri di Canicattì , il procuratore generale gli disse : "Sei pronto per venire a lavorare a Palermo", e lui fece un sorriso ....... dopo qualche tempo sussurrò al cugino : " Un magistrato può fare benissimo il suo lavoro anche da un ufficio di periferia " .

Rosario Livantino , discreto e gran lavoratore , sempre lontano dalla ribalta: "la legge , pur nella sua oggettiva identità e nella sua autonoma finalizzazione , è fatta per l'uomo e non l'uomo per la legge " .