Covid- 19 Indennità “una tantum” ad aprile per i liberi professionisti

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, il Decreto 29 maggio 2020 - che si allega - , riguardante i criteri di priorità e le modalità di attribuzione dell’indennità “una tantum”, per il mese di aprile 2020, a favore dei liberi professionisti iscritti agli enti di cui ai decreti legislativi n. 509/1994 e n. 103/1996 (ai sensi dell’art. 44, del D.L. n. 18/2020, come modificato dall’art. 78 del D.L. n. 34/2020).

Il sostegno al reddito, per il mese di aprile 2020, è pari a 600 euro e sarà erogato automaticamente ai soggetti già beneficiari dell’indennità di marzo 2020.

L’indennità, che non concorre alla formazione del reddito, è riconosciuta anche ai professionisti che si sono iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria nel corso dell’anno 2019 e entro il 23 febbraio 2020, purché attestino un reddito professionale entro i limiti indicati nel decreto ministeriale 28 marzo .

Allegato Decreto https://enasc.it/wp-content/uploads/2020/06/MinLavoro-D.I.-29.5.2020.pdf