Cassa Svizzera di Compensazione (CSC) – Ripristino dei controlli di esistenza invita tramite posta cartacea

Riceviamo , da parte della Direzione Generale dell'Inps - dr.ssa Stella Daniela - e pubblichiamo , la comunicazione della Cassa Svizzera di Compensazione (CSC) circa il ripristino dei controlli di esistenza in vita , da parte della stessa , tramite posta cartacea .

" Con riferimento alle misure emergenziali temporanee adottate a causa dell'emergenza Covid-19, la Cassa Svizzera di Compensazione informa i partner Istituzionali dell’INPS del graduale ripristino dei controlli di esistenza in vita.

Tale ripristino, che coincide con la riattivazione del servizio di posta ordinaria, implica un invio di circa 25.000 moduli ai pensionati AVS/AI residenti in Italia.

Gli invii, pianificati nel periodo compreso tra il 23 e il 30 aprile comporteranno l'adempimento di altrettante certificazioni di esistenza in vita da parte dei titolari di pensione svizzera.

I Patronati, sempre a titolo eccezionale e fino a nuovo avviso, potranno ancora attestare i dati relativi all’esistenza in vita dei pensionati svizzeri.

Si coglie l’occasione per riproporre, di seguito, le diverse eventualità che i Patronati possono trovarsi a dover gestire, già inviate con precedente comunicazione del 27 marzo u.s..:

§  Eventualità 1:

Nel caso in cui l’assicurato abbia già ricevuto nostro modulo standard inviato per posta, lo può portare con sé e farlo attestare dal patronato su questa base, vidimando le apposite rubriche. Il modulo “standard” di esistenza in vira della CSC, che per motivi di sicurezza non possiamo trasmettervi, è dotato di un codice barra ed accompagnato da una busta di colore verde.

§  Eventualità 2:

Nel caso l’assicurato abbia smarrito o non sia in possesso del nostro modulo inviato per posta può scaricarlo sulla pagina del nostro sito (versione italiana): https://www.zas.admin.ch/zas/it/home/particuliers/obligation-d-informer-pour-les-rentiers/controle-de-l-exitence-en-vie-.html       

Le rubriche di tal modulo possono essere compilate con i caratteri del computer (facoltativo).

II modulo scaricato andrebbe poi stampato e vidimato dal patronato et spedito sulla casella di posta elettronica o per fax indicati.

Cogliamo anche l’occasione di tale invio alfine di allegare una copia in PDF del modulo in questione (versione italiana).

§  Eventualità 3:

Nei casi in cui dovesse essere l’assicurato stesso a procedere alla propria autocertificazione compiuta sempre su tale base modulistica (facoltativo) o tramite semplice lettera, chiediamo altresì che venga allegata una copia di un documento ufficiale personale (in primis della carta di identità).

Il patronato dovrebbero essere maggiormente impegnato in prima persona nelle eventualità 1 e 2, tuttavia non possiamo escludere che persone in confinamento o chiedano ad esempio un supporto presso gli enti di tipo telefonico ad esempio.

§  Osservazioni complementari:

-          Gli assicurati dispongono di un termine di 60 giorni per far compilare il modulo e rimetterlo alla CSC per posta;

-          A titolo sussidiario, accettiamo eccezionalmente i certificati auto-certificati dagli stessi assicurati accompagnati da una copia di un documento ufficiale;

-          Tutti i documenti possono esserci ritornati sul seguente indirizzo di posta elettronica : AVS-42@zas.admin.ch o per posta cartacea (Caisse suisse de compensation CSC Avenue Edmond-Vaucher 18 Case postale 3100, 1211 Genève 2, Suisse).