INPS – Domande per bonus mandano in tilt sistema informatico

Sito Inps sospeso, riapre per i patronati e consulenti domani 2 Aprile 2020 dalle 8,00 alle 16,00 e dalle 16,00 per i cittadini. A riferirlo il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e il Presidente dell'Inps, a causa dell'intensa affluenza al sito istituzionale e agli attacchi hacker al sistema informatico, denunciati stamane dallo steso presidente dell'Istituto.

Procedure telematiche sospese, dunque, fino a domani non solo per il bonus di 600 euro, ma anche per tutte le altre prestazioni. 

Sul sito attualmente campeggia l'avvertenza: "Al fine di consentire una migliore e più efficace canalizzazione delle richieste di servizio, il sito è temporaneamente non disponibile. Si assicura che tutti gli aventi diritto potranno utilmente presentare la domanda per l'ottenimento delle prestazioni".


Ma a mandare il tilt il sistema non sono stati soltanto gli attacchi da parte degli hacker, ma anche qualche preoccupante disservizio del sistema informatico, segnalato da utenti, che hanno visto le proprie identità scambiate con altre.