Casse Francesi / Francia e Sociale Verzekeringsbank / Olanda – Attestazioni dell’esistenza in vita per beneficiari residenti all’estero

Riceviamo dalla Direzione Generale dell’Inps – dr.ssa Stella Daniela – e pubblichiamo la seguente comunicazione per le attestazioni dell'esistenza in vita per beneficiari residenti all'estero per le pensioni francesi e la pensione olandese , in merito al Covid-19 .

" FRANCIA - Attestazioni dell'esistenza in vita per prestazioni erogate dalle Casse francesi a beneficiari residenti all'estero.

Le richieste di attestazione dell'esistenza in vita ricevute a dicembre, gennaio, febbraio o marzo possono usufruire di ulteriori due mesi di tempo per essere rispedite, durante i quali la prestazione non verrà sospesa.

Le richieste che avrebbero dovuto essere inviate da aprile sono, invece, temporaneamente sospese e viene prolungata la validità della precedente comunicazione in modo che non vi siano interruzioni nel pagamento della pensione.

OLANDA - Attestazioni dell'esistenza in vita per prestazioni erogate dall'Olanda a beneficiari residenti all'estero. 
 

A causa dell'emergenza sanitaria in corso, l’invio del modulo relativo all’attestazione di esistenza in vita da parte della Sociale Verzekeringsbank, l’organo previdenziale olandese, è stato temporaneamente sospeso.

Tenendo conto del fatto che molti pensionati non sono in grado di lasciare la casa o contattare le istituzioni, la SVB olandese ha deciso di adottare i seguenti provvedimenti:

  • A decorrere dal 30 marzo 2020, la SVB sospende temporaneamente (per 6 mesi) l’invio dei moduli relativi alla certificazione di esistenza in vita. Ciò significa che il precedente termine previsto per l’invio dei moduli, cioè il 14 aprile, sarà provvisoriamente posticipato al 1° ottobre 2020.  I moduli relativi alla certificazione di esistenza in vita verranno nuovamente inviati nel mese di ottobre.
  • La sospensione dell’invio dei moduli rimarrà in vigore fino a quando la situazione globale permetterà di far compilare il modulo presso un organo competente accreditato.
  • Per i moduli già precedentemente inviati, ma non ancora pervenuti nei nostri uffici, il termine sarà spostato automaticamente al 1° ottobre 2020. Sarà dunque possibile far firmare il modulo dall’ente preposto fino a questa data.
  • Nel caso in cui la SVB abbia bloccato il pagamento della pensione a causa della mancata ricezione del modulo, La invitiamo a contattarci. Qui sotto vengono indicate le diverse opzioni per contattare la SVB.
  • Purtroppo, a causa delle attuali circostanze, il servizio telefonico non è attivo. A questo proposito consultare il sito https://www.svb.nl/nl/ (in olandese). Chi abita in Turchia, Marocco, Suriname o Spagna potrà rivolgersi all’Ufficio affari Sociali dell’ambasciata olandese. L’elenco dei numeri telefonici è visionabile sul sito delle ambasciate olandesi: https://www.nederlandwereldwijd.nl/. "