Inps – Certificazione Unica del 2020

L’Inps con circolare n. 43 del 20.3.2020 , che si allega alla presente , ricorda quali sono i canali attraverso i quali si può ottenere la certificazione unica 2020 , relativa ai redditi erogati dall’Inps nell’anno 2019 .

Gli utenti in possesso di Pin , ordinario , con lo speed – minimo secondo livello – con la Carta Nazionale dei Servizi o con la Carta Elettronica 3.0 , potranno scaricare la loro CU direttamente dal sito dell’Istituto .

In alternativa i cittadini in possesso di Pec , possono richiedere la CU , tramite appunto pec o recandosi presso le loro sedi , ai Patronati , ai CAF ed ai Professionisti abilitati all’assistenza fiscale .

Quest’anno non è possibile ottenere il rilascio della CU presso le strutture territoriali dell’Istituto (a causa dell’emergenza epidemiologica del COVID-19). E’ possibile , invece , ricevere la CU all’indirizzo di residenza del titolare contattando il numero verde 800 434320 oppure tramite posta elettronica ordinaria (è una novità disponibile dal 30 marzo 2020) ma solo per il ritiro della Certificazione Unica da parte di soggetti non titolari, quali il soggetto delegato ovvero l’erede di soggetto deceduto (la CU sarà spedita, rispettivamente, all’indirizzo di residenza del rappresentato oppure all’indirizzo di residenza dell’erede che ha prodotto l’istanza).

La Certificazione Unica può anche essere conseguita presso i Comuni e le altre pubbliche amministrazioni che abbiano sottoscritto un protocollo con l’Istituto per l’attivazione di un punto cliente di servizio.

La certificazione può essere richiesta da una persona terza rispetto al titolare e per fare ciò occorre la presentazione della delega, con la quale si autorizza esplicitamente l’INPS al rilascio della certificazione richiesta, e dalla fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità del delegante e del delegato (che può massimo avere due deleghe).

Se la richiesta è presentata da eredi del titolare della prestazione, la stessa deve essere corredata da una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con la quale il richiedente attesti la propria qualità di erede, unitamente alla fotocopia del proprio documento di riconoscimento in corso di validità.

Allegata circolare Inps http://enasc.it/wp-content/uploads/2020/03/Inps-CU-2020-Circolare-Inps-n.-43-del-20-03-2020.pdf

Allegato n. 1 circolare Inps http://enasc.it/wp-content/uploads/2020/03/Inps-CU-2020-Circolare-Inps-n.-43-del-20-03-2020_Allegato-n-1.pdf